Visualizzazioni totali

venerdì 22 febbraio 2013

COSINA SSL-800 MACRO (1970)

Anche se ai meno esperti il nome COSINA non dice molto, si tratta di un vero e proprio colosso dell'industria fotografica che nel corso degli anni ha nomi storici della fotografia come Voigtlander, Argus, Petri, Topcon e Miranda.
 
Oltre a produrre fotocamere, vendute col nome dei marchi acquisiti, in passato Cosina ha realizzato anche fotocamere e cineprese vendute con nome proprio, che godono di una solida reputazione e non hanno nulla da invidiare ai prodotti dei nomi più illustri come Canon, Fujifilm, ecc.
 
 

Prodotta a partire dal 1970, la COSINA SSL-800 MACRO è una delle cineprese più versatili di inizio anni '70. La costruzione è pregevole e caratterizzata dal corpo prevalentemente in metallo e da uno stile elegante e sobrio.
 
 
Agevole da maneggiare, grazie alla comoda impugnatura "a pistola", questa cinepresa è dotata di un motore elettrico che le consente riprese a una velocità di 18, 24 fotogrammi al secondo e in "slow motion" (40 fps) e scatto singolo su pellicola Super 8.
 
 
L'obiettivo è dotato di un potente zoom 8x con focale variabile da 8 a 64mm e una eccellente luminosità, con apertura diaframma max. f/1.7
A completare la dotazione tecnica, è presente anche un esposimetro di tipo TTL e la possibilità di regolare in manuale o in automatico l'esposizione della pellicola.
 
 
Queste le principali caratteristiche tecniche:
- Formato pellicola: SUPER 8
- Obiettivo COSINON REFLEX MACRO ZOOM con lunghezza focale variabile da 8 a 64mm  e apertura diaframma mssima f/1.7
- Capacità di messa a fuoco da 1,5mt a infinito
- Regolazione dello zoom manuale o motorizzata
- Mirino di tipo reflex con regolazione delle diottrie
- Regolazione dell'esposizione automatica con esposimetro di tipo cds a lettura TTL
- Velocità di registrazione: 18 fotogrammi al secondo oppure "slow motion" (40 fps)
- Alimentazione con 4 batterie stilo AA da 1,5v (1 batteria A14PX per l'esposimetro)
- Dimensioni: 60 x 205 x 220 mm
 
Per ulteriori info visitate i seguenti link:
http://www.super8data.com/database/cameras_list/cameras_cosina/cosina_ssl800_silver.htm
 

martedì 19 febbraio 2013

MINOLTA AUTOPAK-8 D6 (1970)

Oltre che per la produzione di fotocamere di fascia professionale ed amatoriale di alta qualità, il colosso giapponese MINOLTA è stato molto attivo anche nel campo della cinematografia, con una apprezzata gamma di cine-proiettori e cineprese.
 
Prodotta a partire dal 1970, la MINOLTA AUTOPAK-8 D6 è una delle cineprese più moderne e performanti della sua epoca.
La costruzione era impeccabile e spiccava per la realizzazione del corpo interamente in metallo e curata nei minimi dettagli.
 
 
Compatta nelle dimensioni e agevole da maneggiare, grazie alla comoda impugnatura "a pistola", questa cinepresa è dotata di un motore elettrico che le consente riprese a una velocità di 18 e 32 fotogrammi al secondo su pellicola Super 8.
 
 
L'obiettivo è dotato di un eccellente zoom 6x con focale variabile da 8,4 a 50mm e una ottima luminosità, con apertura diaframma max. f/1.8
A completare la dotazione tecnica, è presente anche un esposimetro, con indicatori visibili nel mirino, per regolare in manuale o in automatico l'esposizione della pellicola. 
 
 

Queste le principali caratteristiche tecniche:
- Formato pellicola: SUPER 8
- Obiettivo MINOLTA ROKKOR con zoom 6x con lunghezza focale variabile da 8,4 a 50mm  e apertura diaframma mssima f/1.8
- Capacità di messa a fuoco da 1,2mt a infinito
- Regolazione dello zoom manuale o motorizzata (a 2 velocità)
- Mirino di tipo reflex con microprisma per la messa a fuoco e regolazione delle diottrie
- Regolazione dell'esposizione automatica con esposimetro di tipo cds e lettura TTL (attraverso l'obiettivo)
- Velocità di registrazione: 18, 32 fotogrammi al secondo e scatto singolo
- Alimentazione con 4 batterie stilo AA da 1,5v
- Dimensioni: 70 x 128 x 196 mm
- Peso 1250gr.
 
 

ZEISS IKON MOVIFLEX S8 (1966)

Il marchio ZEISS IKON non ha certo bisogno di presentazioni: insieme a Leica e Rollei è uno dei nomi più gloriosi nel campo della fotografia professionale.
 
Fin dagli anni '30 Zeiss Ikon è stata il marchio di riferimento nella costruzuione di ottiche e strumenti per la fotografia, con una ampia offerta di modelli professionali che spazia dalle biottiche alle soffietto alle reflex che hanno fatto storia della fotografia e sono ormai oggetti di culto!
 
 
Negli anni del boom del cinema domestico Zeiss Ikon ha realizzato anche alcuni modelli di proiettori e cineprese, tutti contraddistinti dalla stessa qualità della componentistica e degli assemblaggi che hanno reso celebre questo marchio nel campo della fotografia.  
 
 
Prodotta tra il 1966 e il 1969, la MOVIFLEX S8 è una delle cineprese più desiderate ed apprezzate di fine anni '60.
Lo stile elegante ed essenziale era quello tipico dei prodotti di fabbricazione tedesca ed, in particolare, di Zeiss Ikon. La costruzione era impeccabile e curata nei minimi dettagli.
 
 
Caratterizzata da dimensioni compatte e facile da impugnare, questa cinepresa è dotata di un motore elettrico che le consente riprese a una velocità di 18 e 24 fotogrammi al secondo su pellicola Super 8.
L'obiettivo è dotato di un versatile zoom con focale variabile da 9 a 36mm e una eccellente luminosità, con apertura diaframma max. f/1.9
 
A completare la dotazione tecnica, è presente anche un sofisticato esposimetro di tipo TTL (che legge la luce attraverso l'ottica), con spia di sotto-esposizione visibile nel mirino, che consente di regolare in automatico o manualmente la corretta esposizione della pellicola. 
 
Queste le principali caratteristiche tecniche:
- Formato pellicola: SUPER 8
- Obiettivo CARL ZEISS VARIO-SONNAR zoom 4X con lunghezza focale variabile da 9 a 36mm  e apertura diaframma mssima f/1.9
- Capacità di messa a fuoco da 1,3mt a infinito
- Regolazione dello zoom manuale o motorizzata
- Mirino di tipo reflex con regolazione delle diottrie
- Regolazione dell'esposizione manuale o automatica controllata dall'esposimetro del tipo cds
- Velocità di registrazione: 18, 24 fotogrammi e scatto singolo
- Alimentazione con 4 batterie stilo AA da 1,5v
 

YASHICA SUPER 825 (1969)

Oltre che per la produzione di fotocamere di fascia professionale ed amatoriale, il costruttore giapponese YASHICA è stato molto attivo anche nel campo della cinematografia, con un'ampia e apprezzata gamma di cine-proiettori e cineprese che godono ancora oggi di una solida reputazione, al pari di quanto avviene per i prodotti dedicati al mondo della fotografia.

Prodotta a partire dal 1969, la YASHICA SUPER 825 è una delle più solide ed affidabili cineprese di fine anni '60.
La qualità dii questo modello è testimoniata anzitutto dalla realizzazione del corpo interamente in metallo, abbinata a uno stile sobrio e moderno. La costruzione era impeccabile e curata nei minimi dettagli.
 
 
Compatta nelle dimensioni e agevole da maneggiare, grazie alla comoda impugnatura "a pistola" ripiegabile, questa cinepresa è dotata di un motore elettrico che le consente riprese a una velocità di 18 fotogrammi al secondo su pellicola Super 8.
 
L'obiettivo è dotato di un versatile zoom 2,5x con focale variabile da 12 a 30mm e una eccellente luminosità, con apertura diaframma max. f/1.8
 
 
A completare la dotazione tecnica, è presente anche un esposimetro, con indicatore visibile nel mirino, che regola in automatico la corretta esposizione della pellicola. 
 
Queste le principali caratteristiche tecniche:
- Formato pellicola: SUPER 8
- Obiettivo YASHINON ZOOM con lunghezza focale variabile da 12 a 30mm  e apertura diaframma massima f/1.8
- Regolazione dello zoom manuale
- Mirino di tipo reflex con regolazione delle diottrie
- Regolazione dell'esposizione automatica con esposimetro di tipo cds
- Velocità di registrazione: 18 fotogrammi al secondo
- Alimentazione con 4 batterie stilo AA da 1,5v (1 batteria PX625 per l'esposimetro)
- Dimensioni: 55 x 230 x 195 mm (55 x 125 x 195 mm con manico ripiegato)
- Peso 1000gr.
 

sabato 16 febbraio 2013

OHNAR MUSTANG Z-I (1966)

Purtroppo il collezionismo di cineprese non vanta altrettanti appassionati della fotografia per cui del marchio giapponese OHNAR non si hanno molte notizie, neppure cercando in tutta la rete internet modiale. 
 
Prodotta a partire dal 1966, la OHNAR MUSTANG Z-I è una tipica cinepresa super 8 di fine anni '60.
Lo stile era quello inconfondibile e moderno dei prodotti giapponesi, caratterizzato dal corpo in metallo e linee pulite e minimaliste. La costruzione era impeccabilmernte curata anche nei dettagli minori.
 
 
Compatta nelle dimensioni e facile da impugnare, questa cinepresa è interamente realizzata in metallo ed è dotata di un motore elettrico che le consente riprese a una velocità di 18 fotogrammi al secondo su pellicola Super 8.
 
 
L'obiettivo è dotato di uno zoom con focale variabile da 10 a 20mm e una eccellente luminosità, con apertura diaframma max. f/1.8
 
 
A completare la dotazione tecnica, è presente anche un esposimetro con cellula cds che regola in automatico la corretta esposizione della pellicola. 
 
Queste le principali caratteristiche tecniche:
- Formato pellicola: SUPER 8
- Obiettivo INA HI-Q ZOOM con lunghezza focale variabile da 10 a 20mm  e apertura diaframma mssima f/1.8
- Regolazione dello zoom manuale
- Mirino di tipo galileiano non reflex
- Regolazione dell'esposizione automatica
- Velocità di registrazione: 18 fotogrammi al secondo
- Alimentazione con 4 batterie stilo AA da 1,5v
- Peso 800gr.