Visualizzazioni totali

venerdì 2 marzo 2012

KODAK No.2 CARTRIDGE HAWK-EYE MODEL B (1926)

Negli anni '20 Kodak era uno dei marchi leader nel campo della fotografia, non solo per le pellicole ma anche per la qualità delle sue fotocamere.
 
A cavallo della grande crisi del 1929 Kodak cercò di andare incontro alle esigenze di una clientela, messa a dura prova dalla recessione economica, e lo fece con una rinnovata gamma di prodotti, semplificati dal punto di vista tecnico ma caratterizzati dalla consueta qualità e costruzione artigianale di quell'epoca.
 
Interamente realizzata con materiali nobili quali legno, pelle, carta, vetro e metallo, questa splendida "Hawkeye" si è conservata perfettamente integra dopo oltre 80 anni.
 
Tecnicamente, la macchina è improntata alla massima semplicità, con un unico tempo di scatto intorno a 1/50sec. più la posa B. Anche l'apertura diaframma è fissa.
Nulla di strano, se si pensa che le macchine box dell'epoca erano pensata per il negativo in bianco e nero che, tollerando esso buone compensazioni in fase di stampa,  veniva lasciata alla bravura del laboratorio fotografico la vera e propria regolazione dell'esposizione.
 
L'obiettivo è costituito da un'unica lente, con messa a fuoco fissa sull'infinito. La lente è situata dietro l'otturatore (che la protegge) e diventa visibile solo al momento delloi scatto
La pellicola viene fatta avanzare con una rotella e come accade in molti apparecchi dell'epoca, non esiste un "fine corsa": l'utente deve fermarsi al momento giusto, controllando il numeretto stampato sulla carta che protegge il lato posteriore della pellicola  e che appare da un'apposita finestra sul dorso, chiusa da un vetrino rosso.
 
Da notare che questa fotocamera, nonostante l'età, è ancora perfettamente funzionante e anche il reperimento delle pellicole è molto semplice poichè essa impiega rullini di formato 120 (usatissimi ancora oggi nella fotografia professionale).  
 
In definitiva, una fotocamera oggi ricercatissima dagli antiquari ma soprattutto dai cultori della fotografia degli albori.
 

2 commenti:

  1. Salve Giulio, compimenti per il suo blog!
    ho una macchina fotografica simile, precisamente una Kodak Brownie Flash II alla quale manca il vetrino rosso nel retro, sapresti consigliarmi come fare per risolvere il problema?
    grazie in anticipo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, potresti ritagliarti tu un cerchietto di plastica rosso (bottiglia di plastica, salva-copertina di un libro, ecc.
      Copri sempre il foro con del nastro isolante nero e staccalo solo per osservare il numero di fotogramma quando fai avanzare la pellicole.

      Elimina