Visualizzazioni totali

lunedì 7 novembre 2011

ZEISS IKON CONTINA LK (1963)

Il marchio Zeiss Ikon è uno dei più antichi al mondo e unanimemente considerato il top nel campo della fotografia. 
Le ottiche Zeiss rappresentano da sempre la pietra di paragone per tutti gli altri costruttori, sia europei che giapponesi, e la perfezione meccanica delle sue fotocamere è una costante, dai modelli più prestigiosi fino a quelli più economici come le fotocamere "Box Tengor". 
La "Contina LK" del 1963 appartiene a una famiglia di fotocamere di grande successo. I primi modelli del 1951 erano ancora a soffietto ma già nel 1955 si passò al corpo rigido, più compatti e dalla linea decisamente più moderna. La produzione della gamma "Contina" proseguì fino a fine anni '60 con una terza ed ulima serie.
La "Contina LK" del presente annuncio appartiene alla terza ed ultima generazione, ossia la seconda a corpo rigido.
Rispetto al modello precedente lo sile fu completamente rivoluzionato, con linee decisamente più morbide e seducenti e un corpo ultra-compatto chiaramente derivato da quello delle Contessa di fascia superiore.
Oltre alla indiscutibile eleganza, segno distintivo del marchio Zeiss, anche i materiali e la cura costruttiva restavano di prim'ordine così come la dotazione tecnica:
- Obiettivo con lente Zeiss "Color Pantar" con focale di 45mm
- Diaframma a iride fra i due gruppi ottici dell’obiettivo, con aperture da f/2.8 a f/22
- Otturatore centrale lamellare "Prontor 250 LK" prodotto dalla Alfred Gauthier con tempi di scatto da 1/30sec. a 1/250sec. più la posa B
- Inquadratura con mirino galileiano
- Messa a fuoco su scala metrica mediante rotazione della ghiera dell’obiettivo
- Esposimetro con cellula al selenio che non richiede batteria per funzionare
- Slitta e contatto di sincronizzazione per flash esterno
- Possibilità di comando a distanza dell'otturatore mediante cavetto flessibile
Ciò che più interessa, si tratta di un modello per pellicola 35mm a funzionamento completamente manuale (tempi, diaframmi, messa a fuoco) e indipendente dalla presenza di batterie o di meccanismi elettronici. L'ideale per un fotografo purista o anche per lo studente che desidera apprendere i segreti della fotografia.
Inutile dire che oggi le Contina sono oggetto di culto del collezionismo fotografico ma sarebbe da pazzi tenere una macchina così solo per esposizione e non sfruttarne la favolosa resa delle ottiche Zeiss. I risultati vi faranno innamorare. Provare per credere!   
Per maggiori info e foto di esempio visitate i seguenti link:
http://www.collection-appareils.fr/zeiss/html/zeiss_contina_LK.php

Nessun commento:

Posta un commento