Visualizzazioni totali

venerdì 4 novembre 2011

ROLLEI 35 LED (1978)

Il marchio Francke & Heidecke (questo il nome prima di diventare Rollei) non ha certo bisogno di presentazioni: è uno dei nomi più gloriosi nella storia della fotografia e, insieme a Leica e Zeiss, rappresenta il top nel campo della fotografia professionale.
Fin dagli anni '30 Rollei è stata pioniera nel mondo delle reflex biottiche, con una ampia offerta di modelli professionali (Rolleicord e Rolleiflex) che hanno fatto letteralmente epoca!
Solo in tempi più recenti, alla Rollei hanno avvertito l'esigenza di passare a modelli più convenzionali, come le reflex mono-obiettivo e le 35mm compatte.
Anche in questo caso, però, non si è risparmiato nè sulle ottiche (rigorosamente Zeiss) nè sul piano della tecnica, con un modello tutto nuovo che ha rinverdito i fasti del passato ed è diventato subito un vero oggetto di culto: la "Rollei 35".   
Quando fu presentata per la prima volta, nel 1966, la Rollei 35 era la più compatta 35mm mai costruita e questo primato non è stato mai battuto da nessun'altra fotocamera 35mm ancora oggi!
Del progetto iniziale furono realizzate numerose varianti negli anni successivi e la produzione fu presto trasferita a Singapore per contenere i costi della manodopera.
Prodotta dal 1978, la Rollei 35 LED è una evoluzione in chiave moderna della "35 B" che equipaggiava un esposimetro al selenio divenuto ormai un po' datato. Col beneplacito della casa madre, i tecnici della filiale di Singapore svilupparono un modello dotato di un più moderno esposimetro CDS e che mostrava nel mirino tre LED luminosi indicanti la sottoesposizione, la sovraesposizione e la corretta esposizione.
Restavano invariate le altre caratteristiche salienti del modello originario, a partire dalla lente, montata su obiettivo telescopico estraibile, alla slitta flash e il riavvolgimento pellicola, dislocati sul fondello del corpo macchina anzichè nella posizione tradizionale. 
Queste le principali caratteristiche:
- Lente Carl Zeiss "Triotar" in tre elementi e con focale di 40mm
- Diaframma con aperture da f/3.5 a f/22
- Otturatore lamellare progettato specificamente per la Rollei 35 con tempi di scatto da 1/30sec. a 1/500sec. più la posa B.
- Inquadratura con mirino di tipo galileiano
- Messa a fuoco su scala metrica mediante rotazione della ghiera dell’obiettivo
- Esposimetro di tipo CDS con sensibilità da 30-500 ISO
- Slitta flash con contatto caldo di sincronizzazione
- Possibilità di comando dello scatto a distanza mediante cavetto flessibile
Oltre alla compattezza degna di una moderna digitale, giova ricordare che si tratta di un modello completamente meccanico e manuale, che può funzionare tranquillamente anche senza la batteria, la quale alimenta solo l'esposimetro. Al pari di una machna professionale, tutte le impostazioni sono lasciate esclusivamente alla destrezza dell'utete. 
Se riuscite a trovarne un'esemplare, concedetevi il piacere di utilizzare una delle più belle e ambite fotocamere di tutti i tempi. Ai suoi tempi si trattava di una macchina da sogno, destinata a clienti facoltosi e venduta a prezzi da capogiro ma oggi il suo costo è alla portata di tutti!
Per maggiori info sul mito Rollei e sul modello "35 LED" visitate il seguente link:
http://en.wikipedia.org/wiki/Rollei_35
http://timirving.blogspot.com/2011/07/rollei-35-led-smart-camera.html
http://classicameras.blogspot.com/2011/09/rollei-35-led.html

Nessun commento:

Posta un commento