Visualizzazioni totali

martedì 1 novembre 2011

PENTAX SPOTMATIC SP500 (1971)

Il marchio ASAHI PENTAX non ha certo bisogno di presentazioni: insieme a Nikon e Canon è uno dei più antichi e prestigiosi marchi della fotografia del "Sol Levante".

Come per Nikon, il nome Pentax è legato soprattutto alla fotografia professionale e, in particolare, alla fabbricazione di macchine reflex mono-obiettivo.
In passato alcuni gloriosi marchi (Yashica, Minolta, Ricoh) si lasciarono tentare dal fascino della reflex biottica e vollero competere con Rollei e Zeiss offrendo modelli similari. Altri ancora (Canon, Olympus, Konica) allargarono la loro produzione alle macchine compatte per conquistare nuove fasce di mercato, mentre NIKON e PENTAX restarono rigorosamente legate alla clientela di fascia professionale... almeno fino agli anni '80.


Il modello SPOTMATIC non ha certo bisogno di presentazioni: si tratta di una macchina che ha fatto epoca! C'è, tuttavia, un particolare di questa SP500 che non tutti conoscono: questa macchina scatta fino a 1/1000sec. nonostante la ghiera dei tempi sia marcata fino a 1/500sec.


La spiegazione è che quando fu lanciata sul mercato la SP-500 avrebbe dovito essere una versione più "economica" della SPII e la principale differenza rispetto al modello di punta doveva essere proprio la velocità di scatto, limitata a 1/500 sec.


In realtà alla Pentax erano così bravi a fabbricare macchine di prestigio che ritennero troppo oneroso modificare la meccanica del loro "gioiello" e si limitarono semplicemente a cancellare dal selettore dei tempi la voce "1/1000" senza modificare affatto il meccanismo dell'otturatore. La conseguenza è che questa macchina conserva l'ulteriore tempo di scatto e la velocità di 1/1000sec. ...Solo che non tutti lo sanno!


Di seguito le principali caratteristiche tecniche di questo modello:
- Rinomata lente "SMC Takumar" con focale di 55mm e protezione antigraffio multistrato
- Diaframma a iride fra i due gruppi ottici dell’obiettivo, con aperture da f.1.8 a f.16
- Otturatore sul piano focale con tendina in tela a scorrimento orizzontale e tempi di scatto da 1sec. a 1/1.000sec
- Esposimetro con lettura di tipo TTL
- Baionetta con passo a vite, meglio nota come M42 che rende la macchina compatibile con una miriade di lenti (dalle eccellenti Pentax a quelle di terze parti) per ogni tasca.


L'esposimetro è alimentato con una comune batteria del tipo PX400 o, in alternativa con 1 batteria alkaline LR41 (reperibile a circa 1 euro) ma per il resto la macchina è completamente manuale (messa a fuoco, settaggio dei tempi e apertura diaframma). Dunque nessun problema anche nel caso vi abbandoni la vostra batteria.


Le Pentax manuali sono unanimemente consigliate per lo studente di fotografia ma anche per l'amatore esperto, che necessitano entrambi di una completa manualità e possibiltà di personalizzazione dello scatto.
 

Per maggiori info e esempi di foto ottenibili, vi invito a visitare i seguenti link:

http://www.camerapedia.org/wiki/Pentax_Spotmatic
http://www.photoethnography.com/ClassicCameras/index-frameset.html?AsahiPentaxSP500.html~mainFrame
http://www.pbase.com/cameras/pentax/sp_500



Nessun commento:

Posta un commento