Visualizzazioni totali

giovedì 3 novembre 2011

OLYMPUS XA-2 (1980)

Olympus è uno dei marchi eccellenti della fotografia e, da sempre, il principale fautore del concetto di compattezza applicata alla fotografia. Esiste tutta una lunga serie di macchine ormai di culto targate Olympus: dalle mitiche Trip e Pen degli anni '60 alle 35SP, RC, ECR, ED degli anni '70; dalla ultracompatta XA degli anni '80 alle Miù degli anni '90 per continuare con le odierne Miù e Pen digitali.
La "XA-2" del 1980 costituisce uno dei risultati più tangibili della ricerca Olympus verso la miniaturizzazione, tant'è che viene unanimmente considerata come una delle macchine più compatte ed originali di ogni epoca.
Al momento del suo lancio essa offriva tutta una serie di innovazioni mai viste su una fotocamera compatta.
Anzitutto, la sua forma "a conchiglia", con una sorta di guscio scorrevole a protezione dell'obiettivo che eliminava la necessità di riporla in una custodia per il trasporto. Poi le sue dimensioni ultracompatte da record... per la prima volta veniva offerta ad un prezo popolare una 35mm veramente "tascabile" e tale da fare invidia alle inaccessibili Rollei 35 e Minox.
Poi ancora, un ingegnoso sistema per evitare il rischio di mosso su un corpo macchina così leggero (200gr.) e cioè un otturatore a comando elettromagnetico che è sufficiente sfiorare appena per attivare lo scatto.
Infine, un prezioso accessorio: il flash A11 appositamente studiato per questo modello in modo da integrarsi perfettamente con la forma del corpo macchina.
Anche sotto il piano strettamente tecnico, la XA-2 riserva una serie di piacevoli sorprrese. La sua ottica grandangolare in 4 elementi, la meccanica silenziosissima, unita a un infallibile sistema di esposimetro sono in grado di garantire foto sempre eccellenti, anche agli utenti meno esperti!
La dotazione tecnica è anocora oggi completissima e include:
- Obiettivo con lente grandangolare Olympus "D Zuiko" con focale di 35mm composta di 4 elementi in 3 gruppi
- Diaframma lamellare con aperture da f/3.5 a f/22
- Otturatore centrale a controllo elettronico con tempi di scatto da 2 sec. a 1/750 sec.
- Inquadratura con mirino ottico galileiano
- Messa a fuoco su tre posizioni fisse identificate da simboli (primi piani, figura intera, paesaggio)
- Esposimetro CDS con sensibilità da 25 a 800 ISO
- Flash (accessorio) dedicato A11 integrabile al corpo macchina
- Autoscatto

Che dire... la "XA-2" non solo è un opera d'arte di design e un oggetto di culto del collezionismo fotografico ma anche e soprattutto una macchina semplicissima da utilizzare, dall'esposimetro alla scelta automatica dei tempi di scatto, alla messa a fuoco. All'utente non resta che concentrarsi sull'inquadratura e scattare... il risultato sarà sempre di assoluta qualità.
 
Per ulteriori informazioni su questo modello che ha fatto storia, visitate i seguenti links:


Nessun commento:

Posta un commento