Visualizzazioni totali

lunedì 7 novembre 2011

OLYMPUS TRIP XB 3 (1996)

Olympus è uno dei marchi eccellenti della fotografia e, da sempre, il principale fautore del concetto di compattezza applicata alla fotografia. Questa filosofia ha prodotto una lunga serie di fotocamere divenute veri oggetti di culto: dalle mitiche Trip e Pen degli anni '60 alle 35SP, RC, ECR, ED degli anni '70; dalla ultracompatta XA degli anni '80 alle Miù degli anni '90 per continuare con le odierne Miù e Pen digitali.
La "TRIP XB 3" è diretta discendente della rivoluzionaria "Trip" degli anni '60 e ne riprende la filosofia di base, improntata alla massima semplicità d'uso ma senza rinunciare affatto alla eccellente qualità ottica che contraddistingue tutte le fotocamere Olympus.
Si tratta di una fotocamera dal corpo ultracompatto di forma ergonomica e dalla  linea piacevole e ancora attuale a dispetto dei suoi 15 anni.
L'elemento estetico di maggiore impatto è costituito dall'enorme mirino, che garantisce una eccezionale luminosità anche nelle condizioni di più scarsa illuminazione, ma la TRIP XB 3 non rinuncia neppure alla presenza di un potente flash con funzione anti-occhi rossi, all'avanzamento/riavvolgimento motorizzato della pellicola e alla utile funzione di autoscatto.
La dotazione tecnica include:
- Obiettivo grandangolare con lente di qualità Olympus con focale di 34mm
- Diaframma con aperture da f/6.3 a f/16
- Otturatore elettronico con tempi di scatto da 1/50 sec. a 1/250 sec.
- Inquadratura con ampio mirino di tipo galileiano
- Esposimetro con sensibilità ISO da 100 a 400 e riconoscimento automatico della sensibilità della pellicola utilizzata
- Flash integrato con funzione di prevenzione dell'effetto "occhi rossi"
- Autoscatto
Che dire... la Olympus Trip XB 3 è una macchina semplicissima da utilizzare, perfino per chi non ha nessuna esperienza in campo fotografico: tutto è automatizzato, dall'avanzamento e riavvolgimento della pellicola motorizzato alla scelta dei tempi di scatto, fino al flash che si aziona automaticamente quando le condizioni di luce lo richiedono.
 All'utente non resta che concentrarsi sull'inquadratura e scattare... il risultato sarà sempre di assoluta qualità. 

Nessun commento:

Posta un commento