Visualizzazioni totali

giovedì 3 novembre 2011

OLYMPUS IS 100 S (1996)

Sul finire degli anni '80 fecero la loro comparsa sul mercato un nuovo tipo di fotocamere reflex: le cosiddette "BRIDGE" o "PROSUMER", che occupano ancora oggi una posizione rilevante nel mercato delle moderne digitali.
Si tratta di modelli a metà strada tra le reflex tradizionali ad ottica intercambiabile e le fotocamere compatte dotate di Zoom e Autofocus e per questo definite "Bridge" (= Ponte) o "Prosumer" (contrazione di PROfessional e conSUMER).   
La prima fotocamera di questo nuovo corso fu la Yashica Samurai del 1988 ma a breve distanza seguirono la Ricoh Mirai, la Chinon GS e la Canon Epoca.
L'entusiasmo per questo tipo di fotocamere fu tale che OLYMPUS cessò definitivamente la produzione di reflex tradizionali (la mitica serie OM) per dedicarsi esclusivamente alla produzione delle reflex di tipo bridge (denominate IS).
La "IS-100s" fu talmente innovativa e rivoluzionaria che ancora oggi viene facilmente scambiata per una moderna bridge digitale.
La prima cosa che colpisce è il suo design, dalle dimensioni compatte e dominato da linee morbide e armoniche. Eppure si tratta di una macchina reflex studiata con grande attenzione per l'ergonomia e che, a differenza delle reflex tradizionali, permette una impugnatura stabile anche con una sola mano. Anche la qualità dei materiali con cui è assemblata è di alto livello.
Dal punto di vista tecnico, la IS-100s è dotata di un veloce e silenzioso sistema di auofocus e, oltre alla modalità completamente automatica, dispone di 4 modalità programmate (Sport, Ritratto, Paesaggio e Scatto Notturno) che garantiscono foto sempre perfette anche ad un dilettante, abbinando la facilità d'uso di una compattina digitale alla qualità fotografica di una reflex analogica.
A questo si aggiunge la possibilità di funzionamento semi-automatco a priorità di di diaframmi.
La dotazione tecnica di questo modello è ancora oggi di tutto rispetto:
- Obiettivo Zoom motorizzato costituito da ben 11 elementi in 9 gruppi, con focale 28-110mm
- Apertura diaframma max f/4.5
- Otturatore sul piano focale a controllo elettronico, con tempi di scatto da 2sec. a 1/2.000sec
- Messa a fuoco automatica (autofocus) a partire da 75cm all'infinito
- Esposimetro con lettura di tipo TTL, con sensibilità ISO da  25-3200
- Flash estraibile integrato nel corpo macchina con funzione anti occhi rossi
- Avanzamento e riavvolgimento pellicola motorizzato
- Autoscatto
- Predisposizione per filtri di diametro 52mm
Per quanto riguarda il funzionamento, la OLYMPUS IS-100s è semplicissima da utilizzare anche per chi non abbia alcuna dimestichezza con la fotografia, riunendo in se la facilità di una compattina digitale alla qualità di una reflex analogica.
Per visionare esempi di foto scattate con questo modello, vi invito a visitare il seguente link:
http://www.trekearth.com/photos.php?cat=camera&id=3514
 

Nessun commento:

Posta un commento