Visualizzazioni totali

sabato 5 novembre 2011

MINOLTA HI-MATIC G (1974)

Minolta è uno dei marchi storici della fotografia e l'eccellenza dei suoi prodotti non ha bisogno alcuna presentazione. Anche se negli ultimi anni l'avvento dei colossi dell'elettronica (Sony, Panasonic, Samsung) ha cacciato dal mercato quasi tutti i nomi storici della fotografia, gli appassionati della vera arte fotografica conservano gelosamente le loro fotocamere Minolta analogiche e sempre più collezionisti sono attratti dalla qualità delle ottiche e dalla precisione dei corpi macchina di questo costruttore.  
Il modello "Hi-Matic G" risale alla metà degli anni '70, un epoca dominata dalle 35mm con corpo ultracompatto ma dotate di una elettronica sempre più sofisticata e da ottiche dalla qualità paragonabile a quella delle macchine reflex professionali.
La costruzione dei corpi macchina rimaneva interamente in metallo ma le dimensioni erano tascabili, come una moderna digitale, e l'elettronica era di tipo evoluto.
Le forme moderne e aggraziate della Hi-Matic G celano una serie di spunti tecnici interessanti: anzitutto la cellula dell'esposimetro era dislocata sul corpo dell'obiettivo, in modo da fornire una corretta lettura esposimetrica anche quando si montavano dei filtri sull'obiettivo. Inoltre, il precedente sistema, che impiegava due batterie, fu sostituito con uno nuovo che richede un'unica cella da 1,5 volt, tuttora facilmente reperibile al costo di 1 euro.
L'obiettivo era uno splendido Minolta Rokkor in 4 elementi, in grado di fornire immagini straordinariamente nitide, colori saturi e brillanti.
Il tutto era completato da una grande facilità d'utilizzo anche per un principiante della fotografia.
Queste le specifiche tecniche:
- Obiuettivo con lente Minolta "Rokkor", composta di 4 elementi, con focale di 38mm
- Diaframma a iride con aperture da f/2.8 a f/14
- Otturatore centrale lamellare a controllo elettronico, con tempi di scatto da 1/30sec. a 1/650sec.
- Inquadratura mediante mirino galileiano
- Messa a fuoco su scala in simboli, mediante rotazione della ghiera dell’obiettivo
- Esposimetro di tipo CDS, con sensibilità  25-400 ISO
- Slitta flash con contatto caldo
- Predisposizione per il comando a distanza dell'otturatore mediante cavetto flessibile
- Predisposizione per filtri diametro 46mm
Questa splendida compatta, grazie alla gestione completamente automatizzata dello scatto, costituisce la scelta ideale per chi si avvicini per la prima volta alla fotografia tradizionale a pellicola ma non voglia rinunciare alla possibilità di ottenere foto sempre perfette... qualità garantita da Minolta!
Per ulteriori info e per farvi un idea della qualità delle foto ottenibili con questo piccolo gioiello visitate i seguenti link:
http://camerapedia.wikia.com/wiki/Minolta_Hi-Matic_G
http://www.flickr.com/photos/brianauer/3382456388/in/set-72157613885861665
 

1 commento:

  1. ciao, grazie dell'articolo. dici che le batterie sono facilmente reperibili, tu dove le hai trovate? oppure sapresti indicarmi dove acquistarle?

    RispondiElimina