Visualizzazioni totali

domenica 6 novembre 2011

LEIDOLF LORDOX 24x36 (1952)

La città tedesca di Wetzlar è nota agli appassionati di fotografia come patria della Leitz-Leica ma anche altri nomi illustri della fotografia operarono accanto a Leica: tra questi, la Minox e la piccola Leidolf.
Fondata nell'immediato dopoguerra, nei suoi 15 anni di vita la Leidolf realizzò modelli semplici ma anche sofisticate telemetro a lente intercambiabile.
Anche se la fama e la qualità dei prodotti Leica non fu mai raggiunta, queste fotocamere restavano comunque su livelli di assoluta eccellenza e oggi, viste anche le limitate quantità prodotte, sono altrettanto ricercate dai collezionisti di tutto il mondo.
La LORDOX del 1952 fu uno dei primissimi modelli realizzati dalla casa. In pratica, si trattava della variante per il formato 35mm della prima macchina prodotta: la Leidox che impiegava pellicole di formato 127.
La linea semplice e piuttosto squadrata era il chiaro indice di una produzione ancora a livello artigianale, ma ogni dettaglio e ogni fase della lavorazione veniva realizzata con una cura impeccabile e materiali degni della migliore tradizione tedesca. 
Come era tipico della produzione tedesca, di questo modello esistevano vari allestimenti, differenziati tra loro per il tipo di ottica e di otturatore equipaggiato.
La dotazione di questo esemplare include:
- lente Leidolf composta di 3 elementi con focale di 50mm
- diaframma con aperture da f/3.8 a f/12
- otturatore centrale lamellare "Vario" con tempi di scatto  da 1/25sec. a 1/200sec. più la posa B
- Slitta per il flash 
Una particolarità di questo modello è il sistema di apertura del dorso. Per accedere al vano pellicola non vi sono pulsanti o linguette da tirare ma occorre ruotare entrambi i fissaggi laterali della tracolla. Un sistema semplice e ingegnoso che permette anche di preservare la pulizia delle linee, grazie alla totale assenza di cerniere laterali!
Un altro aspetto peculiare, è il caricamento dell'otturatore, che avviene separatamente rispetto all'avanzamento della pellicola... un po' come nelle macchine per il medio formato o a soffietto.
Per ulteriori informazioni ed esempi di foto scattate con questo mito di casa kodak visitate i seguenti link:
http://www.photoethnography.com/ClassicCameras/index-frameset.html?LeidolfLordox.html~mainFrame
http://www.retrography.com/leidolf.htm
Cos'altro aggiungere... una volta impugnata, questa macchina fornisce una impressione di grande qualità e gratifica sia per la sua meccanica silenziosa che per gli eccelenti risultati della sua lente.
Un assoluto pezzo da collezione ma anche una splendida 35mm pronta all'uso!
 

Nessun commento:

Posta un commento