Visualizzazioni totali

sabato 5 novembre 2011

KODAK EK160-EF (1979)

Da sempre il costrutore americano Eastman-Kodak è stato il leader nel mercato delle pellicole, sia in campo fotografico che cinematografico. La sua posizione dominante e le sue scelte di mercato, riguardo il lancio di nuovi formati di pellicola, ha influenzato in maniera determinante anche le scelte tecniche degli altri costruttori e il mdodo di progettare e costruire fotocamere. Accanto ai formati più classici (35mm, 120 e 127) Kodak ha realizzato pellicole pre-caricate come le 126 instamatic o le 110, le pellicole su disco e, in tempi più recenti, l'APS che hanno guidato per decenni le scelte dei consumatori.
Eppure, sul finire degli anni '70 ossia nel periodo di maggiore successo della fotografia istantanea, Kodak decise di entrare sul mercato dominato da Polaroid fin dal 1948 e realizzò  una pellicola del tutto simile alla "SX-70" della rivale Polaroid.
Le fotocamere istantanee Kodak ebbero un enorme successo ma la loro vendita durò per pochi anni poichè nel 1986, al termine di una serrata battaglia giudiziaria Polaroid vide riconosciuto il plagio del suo brevetto originale e Kodak fu condannata a un risarcimento milionario oltre alla cessazione della produzione di pellicole istantanee e al ritiro di tutte le sue fotocamere istantanee dal mercato. 
La KODAK EK160-Ef del 1979 è uno dei modelli di fascia superiore nella gamma di fotocamere istantanee Kodak.
Di sicuro non si trattava di una macchina tascabile nè di un modello di fascia economica ma piuttosto una macchina dalla linea moderna e dall'aspetto tecnologico.
A differenza dei modelli più economici, questa fotocamera non solo consente di regolare la luminosità della scena ma dispone anche di un flash elettronico integrato e attivabile facendolo scorrere lateralmente al corpo macchina 
Sebbene molto semplice da usare (basta regolare la luminosità con un apposito selettore posto nella parte frontale della macchina), la EK160-EF è dotata di un otturatore a controllo elettronico e di un esposimetro, che consente alla macchina di impostare il più opportuno tempo di scatto:
- Obiettivo con lente in Kodak e focale di 100mm
- Otturatore a controllo elettronico, con tempi di scatto da 2sec. a 1/300sec.
- Cursore di regolazione manuale della luminosità (Darken/lighten)
- Inquadratura com mirino di tipo galileiano
- Messa a fuoco fissa
- Flash elettronico estraibile integrato nel corpo macchina
Questa fotocamera realizza foto a colori di formato quadrato con dimensioni 7x9cm
Se non siete già tra i fortunati possessori di un tale gioiellino, non lasciatevelo scappare! 

3 commenti:

  1. Ciao Giulio, Ho trovato in un mercato a Losanna questa Camera... ho cercato informazioni in rete... e a parte te che dici di non lasciarsela scappare... tutti dicono che è solo un suppellettile da salotto, assolutamente inutile e inutilizzabile... che mi dici??? La prendo o no?! potrò usalra una volta compratala o metterla sulla libreria a prendere polvere per poi decantarne il "valore" agli amici che mi chiedono cosa sia?!?! Grazie mille! Ciao e complimenti per il sito!

    Giuseppe

    RispondiElimina
  2. Ciao Giuseppe, ti confermo che le pellicole per questa fotocamera sono fuori produzione da tempo.
    Andrebbe acquistata solo per esposizione e non per un utilizzo in fotografia.

    RispondiElimina
  3. Giulio mi piacerebbe sapere se frattanto sono state prodotte pellicole compatibili con questa macchina...è passato un anno...magari...:) grazie

    RispondiElimina