Visualizzazioni totali

domenica 6 novembre 2011

FRANKA SOLIDA JUNIOR (1954)

Franka Kamerawerk è uno dei nomi storici della fotografia tedesca. Fondata nel 1909 a Bayreuth, l'azienda deve il suo nome proprio alla regione della Frankonia, in cui la città è ubicata.
Una delle caratteristiche di questa azienda fu di produrre apparecchi anche per conto di altri marchi: perfino l’inglese Burke & James ne acquistò fino al 1941.
Il pezzo forte della produzione furono e restarono, per quasi un trentennio, i modelli a soffietto per il medio formato, denominati "Solida".
Prodotta per quasi un trentennio (1936-1962), la Franka Solida nelle sue varie versioni ha contraddistinto una parte rilevante della produzione della Franka Kamerawerk.
In particolare, il modello "Solida Junior" del 1954 rappresenta una delle versioni di maggior successo della serie, per la sua compattezza, la assoluta semplicità di utilizzo, la linea accattivante e soprattutto la ottima qualità delle foto che realizzava.
Un ulteriore aspetto positivo è costituito dalla possibilità di realizzare esposizioni multiple su uno stesso fotogramma senza dover fare avanzare la pellicola e poi riavvolgerla. Anche l'otturatore, che non richiede di essere preventivamente caricato, contribuisce a farne una macchina sempre pronta all'uso, ideale anche per foto "colte al volo"
Queste le principali caratteristiche caratteristiche:
- Corpo macchina di dimensioni eccezionalmente compatte per una macchina di medio formato;
- Obiettivo con lente "Frankar Anastigmat" e focale di 75mm
- Diaframma con aperture di f/6.3 (soleggiato) e f/11 (Nuvoloso)
- Otturatore con tempo di scatto di 1/25sec. 1/75sec. e posa B, che non richiede caricamento ed è sempre in posizione di scatto
- Inquadratura con mirino galileiano
- Messa a fuoco su scala metrica mediante rotazione della ghiera dell’obiettivo
- Slitta e contatto di sincoronizzazione per flash esterno
Ciò che è più importante, la Franka Solida Junior utilizza pellicole formato 120 e produce fotogrammi di formato quadrato  6x6cm... di dimensioni ben superiori a quelle di una normale 35mm e dunque adatti anche per stampe di grandi dimensioni senza perdita di qualità.
Dunque, grazie alla ampia disponibilità di queste pellicole, sia a colori che per il bianco e nero, non solo si tratta di una macchina bella da esporre per il suo aspetto "antico",  ma anche di un' ottima scelta per chi voglia cimentarsi per la prima volta con la fotografia di "Medio Formato".

Nessun commento:

Posta un commento