Visualizzazioni totali

martedì 8 novembre 2011

DACORA DIGNA f/4.5 (1954)

Dacora Kamerawerk è un marchio molto caro al popolo tedesco.
Fondata nel 1946, l'azienda ottenne subito un ottimo successo tanto che nel 1960 la produzione aveva raggiunto già i 2 milioni di pezzi venduti e si cominciò a lavorare  anche per conto di altri marchi come ILFORD (Sportrsman e Sporti) e FERRANIA (Lince). 
Sebbene di fascia popolare, i prodotti di questo marchio erano equipaggiati con componenti tedesche di qualità (ottche ed otturatori) e realizzati con una cura di gran lunga superiore rispetto alla concorrenza di pari livello.
Prodotta a partire dal 1954, la DACORA DIGNA apparteneva a una nuova generazione di macchine: le medio formato con obiettivo rientrante, montato su un tubo telescopico a molla, che costituivano una evoluzione dei tradizionali modelli a soffietto. 
Grazie all'ottica retrattile montata su tubo collassabile, questi modelli avevano la stessa compattezza delle soffietto ma erano molto più affidabili e durature, poichè non erano soggette al consumo o alle "forature" tipiche dei modelli a soffietto.
Questo schema costruttivo fu adottato soprattutto dai costruttori tedeschi (Agfa Isola, Balda Baldixette, Braun Paxina e Gloria) e dall'Italiana Ferrania, che lo propose sui modelli Ibis e Astor.
Dotata di un aspetto sobrio, in puro stile tedesco, la Dacora Digna era una solida macchina per il medio formato interamente costruita in metallo e disponibile con varie combinazioni di ottica ed otturatore di qualità e prezzo crescente.
Il modello del presente annuncio era una delle versioni "top di gamma" ed era dotata delle seguenti caratteristiche tecniche:
- Obiettivo con lente DACORA "Dignar" con focale di 75mm
- Diaframma a iride tra i gruppi ottici, con aperture da f/4.5 a f/16
- Otturatore centrale lamellare "VARIO" prodotto in Germania dalla Alfred Gauthier con tempi di scatto da 1/25sec. a 1/200sec. più la posa B
- Inquadratura con mirino galileiano
- Messa a fuoco su scala metrica mediante rotazione della ghiera dell’obiettivo
- Slitta flash e contatto di sincronizzazione per flash esterno
- Possibilità di comando dello scatto a distanza mediante cavetto flessibile
Anche se si si tratta di una fotocamera di costruzione piuttosto semplice, la DACORA DIGNA ha caratteristiche paragonabili a quelle di una biottica professionale in quanto utilizza le stesse pellicole formato 120 e produce fotogrammi di formato quadrato  6x6cm... di dimensioni ben superiori a quelle di una normale 35mm e dunque adatti anche per stampe di grandi dimensioni senza perdita di qualità.
Un aspetto molto importante per gli artisti della fotografia, è la possibilità che questo modello  consente di realizzare esposizioni multiple... una sorta di composizione ottenuta dalla fusione di due o più scatti sovrapposti sullo stesso fotogramma!
In conclusione, grazie alla ampia reperibilità delle pellicole 120, sia a colori che per il bianco e nero, non solo si tratta di una macchina bella da esporre per il suo aspetto "antico",  ma anche di un' ottima scelta per chi voglia cimentarsi per la prima volta con la fotografia di "Medio Formato".

Nessun commento:

Posta un commento