Visualizzazioni totali

giovedì 3 novembre 2011

CANON EOS 300V (2002)

Introdotta sul mercato nel 2002, la "EOS 300v" è quanto di più vicino a una reflex digitale dell'ultima generazione.
Si trattava di una fotocamera completamente nuova rispetto a qualunque modello precedente, capace di una messa a fuoco velocissima e di una slenziostà di funzionamento senza precedenti.
Il corpo macchina della EOS 300v manteneva la robustezza tipica delle reflex Canon del passato ma con dimensioni molto più compatte e forme ergonomiche, studiate per consentire una impugnatura stabile anche con una sola mano.
Per quanto riguarda il funzionamento, la EOS 300v è improntata alla massima semplicità d'uso e consente di scegliere tra 12 modalità di scatto (Ritratto, Paesaggio, Close-Up, Sport, Scatto Notturno, ecc.) che garantiscono foto sempre perfette anche ad un dilettante, con la facilità d'so di una compattina digitale e la qualità fotografica di una reflex analogica.


Ovviamente, la macchina può essere utilizzata sia a priorità di tempi o a priorità di diaframmi e sia in modalità completamente manuale.A questo si aggiunge il sistema autofocus più veloce della sua classe, con 7 punti AF e cattura di soggetti in movimento. Ovviamente la macchina offre la totale libertà di messa a fuoco, che può essere sia automatica (autofocus) che manuale.
Da notare anche, l'ampio pannello LCD illuminato che consente una lettura sempre agevole.
La dotazione tecnica di questo modello è ancora oggi di tutto rispetto:
- Obiettivo Zoom Canon EF con focale 28-90mm
- Diaframma a iride con apertura max a f/4
- Otturatore sul piano focale a tendina metallica e controllo elettronico, con tempi di scatto da 30sec. a 1/2.000sec
- Messa a fuoco manuale o automatica mediante 3 sensori autofocus
- Esposimetro con lettura di tipo TTL, con sensibilità ISO da  6-6400
- Baionetta di tipo CANON EF, compatibile con una miriade di ottiche Canon ma anche di terze parti (Sigma, Tamron, Tokina, ecc.)
- Flash estraibile integrato nel corpo macchina con funzione anti occhi rossi
- Avanzamento e riavvolgimento pellicola motorizzato
- Autoscatto
Per quanto riguarda il funzionamento, la CANON EOS 300v ha caratteristiche del tutto simili a una moderna reflex digitale e dunque consente la possibilità di funzionare sia in modalità completamente automatica, sia programmata (Ritratto, Paesaggio, Macro, Sport e Rutratto Notturno), sia a priorità di tempi o a priorità di diaframmi e sia in modalità completamente manuale.
Un altro aspetto importante da segnalare è la compatibilità di questa machina con una miriade di ottiche Canon EF dotati di autofocus ma anche di terze parti (Sigma, Tamron, Tokina, ecc.).
E' importante anche notare che le ottiche di questo modello sono compatibili con le moderne reflex digitali Canon, poichè la baionetta Canon EF è rimasta invariata.
Per ulteriori info e per verificare la qualità delle foto ottenibili, vi invito a visitare i seguenti link:
http://www.trekearth.com/photos.php?cat=camera&id=292
http://www.tumblr.com/tagged/canon+eos+300v

1 commento:

  1. Ciao! Grazie per l'articolo! Volevo avvicinarmi all'analogico e questa mi sembra una buona soluzione! Hai però un consiglio su qualche manuale base per imparare? (x es io non so cos'è priorità tempi, diaframma...e tutto il resto) grazie! Carlotta

    RispondiElimina