Visualizzazioni totali

sabato 5 novembre 2011

BRAUN PAXINA (1950)

La Storia del marchio Carl Braun è comune a tante altre aziende tedesche del settore fotografico. Fondata nel 1906 a Norimberga, per decenni l'azienda si concentrò soprattutto nella produzione di ottiche finchè, nel 1948, debuttò con la una serie di macchine box, seguite presto da modelli a soffietto (Norca) e a corpo rigido con lente telescopica per il medio formato (Gloria e Paxina). Infine, debuttò la mitica Paxette, con un'ampia gamma di modelli per il formato 35mm.
La produzione di macchine Braun andò avanti fino a metà anni '60, con una vasta gamma di modelli destinati al mercato amatoriale ma tutti caratterizzati da un inconfondibile stile e da una costruzione di assoluta qualità. 

Prodotta a partire dal 1950 la "Paxina" era un modello studiato per l'impiego della pellicola in rulli di formato 120. Ne furono realizzate numerose versioni, alcune dalle caratteristiche "Entry level" e altre dalle prestazioni decisamente superiori.
Il modello del presente annuncio appartiene alla primissima serie prodotta, conosciuta anche come "Art Deco" per le caratteristiche decorazioni geometriche del suo frontale.
 Questa prima serie, seppure tecnicamente più semplice, rappresenta anche la più rara a trovarsi e la più ricercata dai collezionisti.
In luogo del classico tubo cilindrico in acciaio, l'obiettivo è montato su un tubo estensibile a sezione quadra, realizzato in bakelite. Inoltre, la lente è circondata da una piastra di forma quadrata che ricorda molto il frontale delle antiche macchine "box" degli anni '30. Anche la disposizione dei comandi per il settaggio dei tempi e le aperture diaframma è del tutto originale ed inconsueta, molto simile a quella di una macchina box.
Infine, la levetta che aziona lo scatto è collocata a lato in posizione "nascosta" dietro la piastra frontale.
Queste le sue principali caratteristiche tecniche:
- Obiettivo con lente tedesca "Paxanar Achromat" con focale di 75mm
- Diaframma a tre posizioni, con aperture da f/7.7 a f/22
- Otturatore centrale a battente con tempi di scatto 1/30sec. 1/100 sec. e posa B che non richiede caricamento ed è sempre in posizione di scatto

Anche se si si tratta di una fotocamera di costruzione piuttosto semplice, la "Paxina Art Deco" si distingue nettamente dalle fotocamere concorrenti (Agfa Isola, Balda Baldixette, Dacora Digna, ecc.) per molti aspetti.
Anzitutto, il corpo macchina è realizzato interamente in pesante metallo anzichè in lamierino. Le finiture e i dettagli appaiono molto più curati, perfino impreziositi da strisce cromate.
Al pari delle migliori biottiche professionali, la Paxina utilizza pellicole formato 120 e produce fotogrammi di formato quadrato  6x6cm... di dimensioni ben superiori a quelle di una normale 35mm e dunque adatti anche per stampe di grandi dimensioni senza perdita di qualità.
In conclusione, un modello originalissimo, elegante e semplice da usare, ma anche capace di regalarvi delle valide foto. Ancora pienamente fruibile ma anche di grande impatto visivo qualora desideriate semplicemente esporla in una teca.
Per maggiori informazioni su questo modello visitate i seguenti link:
http://lippisches-kameramuseum.de/Braun/Braun_Paxina_I.htm
http://www.camerapedia.org/wiki/Braun_Paxina
http://www.flickr.com/photos/thewishy/sets/72157594464874686/

Nessun commento:

Posta un commento