Visualizzazioni totali

martedì 8 novembre 2011

BENCINI KOROLL 35 (1959)

Il marchio Bencini vanta origini antiche. Fondata a Milano nel 1937 col nome "ICAF", l'azienda cambiò per un breve periodo la sua denominazione in "CMF" (Costruzioni Meccaniche Fotografiche) per poi assumere, nel dopoguerra,  il nome definitivo "CMF Bencini".
La gamma di prodotti Bencini fu costantemente aggiornata, sia nella tecnica che nello stile, e ai modelli iniziali per pellicola in rulli formato 127 se ne aggiunsero altri pensati per l'utilizzo del 35mm, fino ai primi anni '80 quando l'azienda entrò in crisi.
Il modello Koroll nasce nei primi anni '50 come macchina per il formato 120 ed era uno dei modelli di maggiore prestigio della casa milanese.
Nel 1959 seguì la versione in oggetto, progettata per l'utilizzo della pellicola 35mm, e che rimase in produzione per ben 10 anni, diventando uno dei modelli simbolo della Bencini.
Anche per questo nuovo modello la ricetta rimase quella ben collaudata: massima semplicità costruttiva, affidabilità e costruzione in lega di alluminio pressofuso.
Il suo stile inconfondibilmente "BENCINI" e le dimensioni compatte ne facevano una macchina robusta e ideale per chi viaggia e vuole portare con se un souvenir dei posti visitati.
Sotto il piano tecnico la Comet, restava una macchina estremamente affidabile e semplice da usare anche per un neofita. Queste le principali caratteristiche:
- Obiettivo con lente "BENCINI ACROMATICO" con focale di 55mm
- Diaframma con aperture da f/8 a f/22
- Otturatore centrale con tempi di scatto da 1/30sec.e 1/125sec. più la posa B
- Inquadratura con mirino galileiano
- Messa a fuoco su scala metrica mediante rotazione della ghiera dell’obiettivo
- Contatto di sincronizzazione e slitta per flash
- Possibilità di comando a distanza dell'otturatore mediante cavetto flessibile 
L'aspetto più importante riguarda sicuramente il funzionamento con pellicola di formato 35mm, ancora ampiamente reperibile sia a colori che per il bianco e nero, che la rende ancora perfettamente fruibile anche dai meno esperti. 
Un altro aspetto degno di nota è che si tratta di un modello molto più raro delle comuni Comet e Koroll che trovate in giro su ebay! 

Nessun commento:

Posta un commento