Visualizzazioni totali

lunedì 7 novembre 2011

BALDA BALDIXETTE (1954)

Il marchio Balda è uno dei più antichi e ricchi di storia dell'industria fotografica tedesca. Fondata nel 1908, l'azienda produsse una vasta gamma di fotocamere per il medio formato, sia col nome proprio che per conto di altri committenti.
La produzione spaziava dalle economiche box fino alle più sofisticate macchine a telemetro, equipaggiate con ottiche Schneider o Zeiss.
La produzione continuò nel dopoguerra con i modelli a corpo rigido per il formato 35mm... le raffinate ed eleganti Baldessa!
Prodotta a partire dal 1956 la "Baldixette" apparteneva a una nuova generazione di macchine: le medio formato con lente telescopica (ossia con lente montata su tubo metallico estensibile), che costituivano una evoluzione dei modelli a soffietto a sviluppo orizzontale, come le Agfa Isolette, le Kodak 66 o le Zeiss Nettar.
Grazie all'ottica telescopica retrattile, esse avevano la stessa compattezza delle soffietto ma erano molto più affidabili e durature, poichè non erano soggette al consumo o alle "forature" tipiche dei modelli a soffietto.
Di fatto, molti costruttori tedeschi adottarono questo schema. Alcuni esempi simili furono la Agfa Isola, la Braun Paxina, la Goldeck e la Dacora Digna.
Queste le principali caratteristiche tecniche:
- Obiettivo con lente BALDA "Baldar" con trattamento antiriflesso e focale di 72mm
- Diaframma con aperture di f/9 e f/16
- Otturatore centrale a battente con tempo di scatto singolo (1/60sec.) più la posa B, che non richiede caricamento ed è sempre in posizione di scatto
- Inquadratura con mirino galileiano
- Messa a fuoco su scala metrica (feet) mediante rotazione della ghiera dell’obiettivo su tre posizioni fisse, feet 5-10, 10-25, 25-∞.
- Slitta per flash esterno
- Possibilità di comando a distanza dell'otturatore a mezzo cavo flessibile
In effetti, se si guardano i risultati ottenibili con questo modello (visitate i link riportati di seguito!), la Baldixette ricorda più alcune celebri macchine lomo come la DIANA o la odierna HOLGA.
Come queste, la Baldixette utilizza pellicole formato 120 e produce fotogrammi di formato quadrato  6x6cm... di dimensioni ben superiori a quelle di una normale 35mm e dunque adatti anche per stampe di grandi dimensioni senza perdita di qualità.
Come queste, la lente è caratterizzata da una elevatissima saturazione dei colori e da una marcata vignettatura dei bordi...
Ma, diversamente dalle celebrate lomo cinesi, la Baldixette è un prodotto di qualità decisamente superiore. Anzitutto, il corpo macchina è realizzato interamente in solido metallo anzichè in plastica. Le finiture e i dettagli appaiono molto più curati, ma soprattutto la lente non è in plastica ma è rigorosamente di fabbricazione tedesca... meditate!
In conclusione, una macchina di una certa eleganza e semplice da usare, ma anche capace di regalarvi straordinarie foto. Ancora pienamente fruibile ma anche di grande impatto visivo qualora desideriate semplicemente esporla in una teca.

Nessun commento:

Posta un commento